Paulbranca.info

Paulbranca.info

Se il tubo di scarico del silenziatore si fora

Posted on Author Kajiramar Posted in Autisti

  1. Oh no, there's been an error
  2. Oggi parliamo di…… GPL
  3. Cause e sintomi

Se il tubo di scarico del silenziatore si fora e non si intende sostituirlo a breve, lo si può riparare avvolgendolo con lana di vetro e nastro isolante. Se il tubo di scarico del silenziatore si fora e non si intende sostituirlo a breve, lo si può riparare avvolgendolo con lana di vetro e nastro isolante, F. se il tubo di scarico del silenziatore si fora e non si intende sostituirlo a breve, lo si può riparare avvolgendolo con lana di vetro e nastro isolante. 6) Il volante non può essere regolato in altezza V F 7) La precisione della senza silenziatore V F 2) Se il tubo di scarico del silenziatore si fora e non si intende.

Nome: se il tubo di scarico del silenziatore si fora
Formato: Fichier D’archive
Sistemi operativi: iOS. Android. Windows XP/7/10. MacOS.
Licenza: Solo per uso personale
Dimensione del file: 68.62 MB

Assolutamente si. E vediamo perchè. Con la bombola sotto il pianale del baule non si perde spazio per i bagagli come succederebbe se si montasse la bombola cilindrica nel bagagliaio e non si deve rinunciare alla ruota di scorta come succederebbe se, come accade per altre vetture, si montasse la bombola, toroidale, nel vano ruota di scorta. Che per un fuoristrada non è male, perchè squarciare un pneumatico su un sasso in cima ad una montagna non è cosa piacevole e crea diffiicoltà maggiori rispetto ad una foratura in centro città dove i carriattrezzi, magari carichi di vetture rimosse per sosta vietata mannaggia!!

Con una bombola da 60 litri nominali 48 litri effettivi di carica si fanno circa kilometri, il chè assicura una discreta autonomia.

Montare il tubo di scarico laterale, operazione necessaria perchè il serbatoio cilindrico occupa lo spazio del silenziatore finale originale, non incide se non in maniera marginale sulla mobilità della vettura, a meno che non si voglia fare dei numeri da circo equestre. Il motore della Niva è un 8 valvole che, senza entrare nei dettagli profondi, è una configurazione che si presta bene alla trasformazione.

Vediamo insieme come procedere al fai-da-te.

Oh no, there's been an error

A questo punto si renderà necessario un pezzo di lamiera adatto alla copertura del punto da riparare: le sue dimensioni varieranno in relazione a quelle del buco. Nel caso in cui il foro fosse particolarmente piccolo, il prodotto potrà anche essere applicato su di esso direttamente. Per un uso corretto del prodotto, bisogna seguire con attenzione le indicazioni riportate sulla sua etichetta.

Una volta fatto, la miscela va spalmata attentamente sul foro da turare, prima di applicare il pezzo di lamiera. I bordi della lamiera a contatto con la marmitta vanno chiusi, prima di lasciare il tutto ad asciugare. Un altro modo, sicuramente più veloce, per turare un foro presente sulla marmitta, è quello di munirsi di un saldatore.

Oggi parliamo di…… GPL

Occorre comunque prestare una speciale attenzione allo stato di pulizia del silenziatore. Infatti, è possibile impiegare il saldatore soltanto su una porzione di marmitta che non presenti alcun punto arrugginito o residuo di ruggine nella parte interessata.

Per tale ragione, è buona prassi fare preventivamente dei punti di saldatura e pulire accuratamente il tutto prima di procedere a saldare. Ultima modifica: 28 giugno Articoli correlati.

Non essendoci gas nei colletori il rischio di ritorni di fiamma è escluso. Detto questo vediamo quale marche di impianti vanno bene. Senza entrare nei nomi specifichi, differenze significative non ce ne sono, utilizzando lo stesso modello tecnologico di iniezione, le differenze sono minime.

Quindi affidarsi ad installatori fidati e di lunga esperienza. Piccoli segreti per un buon montaggio. Il riduttore di pressione è meglio montarlo sotto la ruota di scorta nel cofano. Lo stesso discorso vale per altri interventi sul riduttore.

Il filtro fase gassosa, ovvero quello che si trova sul tubo di mandata tra polmone ed iniettori, sarebbe meglio che fosse più basso del riduttore. La spiegazione è semplice, essendo più basso del riduttore eventuali depositi oleosi che si accumulano tra filtro e polmone evitano di refluire nel polmone stesso sporcandolo ed alla fine intasandolo.

Possibilmente in posizione più verticale possibile.

Anche in questo caso la posizione verticale impedisce il ristagno di residui oleosi. I collettori di aspirazione vanno forati di fianco agli iniettori benzina con una leggera inclinazione verso le valvole di aspirazione.

Nulla di grave in se stesso, ma un po di precisione male non fa. Comunque per ritornare ai residui oleosi la filosofia è questa: fare in modo che si accumulino quanto più possibile dove non possano fare danni. Cioè il filtro fase gassosa del GPL. Quindi il filtro deve essere sia più basso del riduttore polmone che più basso degli iniettori.

Cause e sintomi

Oltre ad essere un posto relativamente fresco o perlomeno meno caldo non essendo la centralina del GPL amante dei luoghi roventi come potrebbe essere vicino ai collettori di scarico.

Questo in sintesi il montaggio.

Per quanto riguarda altre piccole finezze vorrei fare presente altre cosette. Ritorniamo al problema valvole. Come fare per rispettarle il più possibile?

Prima strategia: quando si affronta una prestazione sofferta tirata in autostrada, un passo alpino fatto con molta allegria, una roulotte da trainare su per una salita etc passare la vettura a benzina. Quando si va piano la centralina inietta solo GPL. In genere i gasisti la conoscono bene questa strategia perchè devono usarla spesso con le vetture moderne a 16 valvole specie se giapponesi. Gli additivi salva valvole, come quelli citati, sono in definitiva simili al MTBE.


Articoli popolari: